Crea sito

Recensione di Alien su VengonoFuoriDalleFottutePareti

Recensione di Alien su VengonoFuoriDalleFottutePareti
Recensione di Alien su VengonoFuoriDalleFottutePareti noto sito di cinema!
Di seguito vi proponiamo la recensione del capolavoro di Ridley Scott del 1979 che ha visto esordire come protagonista la nostra amata Sigourney.
“La visita al museo di H.R. Giger a Gruyères (vedi relativo tweet!) ha innescato la visione di Alien, film del 1979 diretto da Ridley Scott, come era ovvio che fosse. E quindi eccomi qui con una recensione! E, come sempre coi classici, mi trovo di fronte al solito dilemma: cosa dire che non sia già stato detto? Alien è un capolavoro. Come mai?

C’è il mostro, ma per quasi tutto il film si vede pochissimo (Jaws di Spielberg insegna) e quando lo si vede fa davvero paura.

Ci sono sette personaggi in tutto e tutti e sette sono caratterizzati alla perfezione, così da farci simpatizzare per ognuno di loro quando, inevitabilmente, vanno incontro al loro amaro destino.

Gli attori sono di primissima categoria: una giovanissima Sigourney Weaver, i recentemente scomparsi Sir John Hurt e Harry Dean Stanton… semplicemente uno più bravo dell’altro. Da non dimenticare anche che Alien è uno dei primi esempi nel cinema a regalarci una protagonista donna, forte, e coraggiosa!

Grazie anche alla consulenza di H.R. Giger, l’immaginario del film è spettacolare. Ogni dettaglio è perfetto, ogni oggetto fatto con attenzione, e l’alien è giustamente diventato un mostro classico, unico e riconoscibile ovunque.

Le musiche e il sonoro creano tensione e rendono l’atmosfera del film tetra, tesa e cupa al punto giusto. Così anche la fotografia, con un sapiente uso di luci e ombre che ci tengono costantemente sulle spine.

Insomma, quello che sulla carta avrebbe dovuto essere l’ennesimo film di serie B col mostrone che ammazza tutti ha sorpreso il mondo ed è diventato un classico del cinema. Ha influenzato e continua ad influenzare la cultura pop, ha generato svariati seguiti sia al cinema (alcuni particolarmente infelici, come Alien: Resurrection, o Alien vs. Predator) sia nel mondo dei videogiochi, ha lanciato le carriere sia di Ridley Scott che di Sigourney Weaver…

E questo successo è meritato? Assolutamente sì. L’unico appunto, volendo, è che giusto alla fine del film si nota che l’alien è un tizio in un costume da alien, ma sono dettagli. Alien è a tutti gli effetti un capolavoro. Così come è un capolavoro Aliens di James Cameron, del 1986, per il quale sto covando un’altra recensione (aggiornamento: eccola qui)! Ciao!”

Recensione di Alien su VengonoFuoriDalleFottutePareti!

Fonte: vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com

Segui: SigourneyRules
Foto: Flickr